direttore Filippo Astone

STAIN

Piaggio Aerospace, i commissari chiedono la cassa integrazione straordinaria

Il provvedimento coinvolgerà 1.021 lavoratori. L’accordo è stato raggiunto al tavolo di lavoro del Ministero del Lavoro insieme ai sindacati

Un periodo di cassa integrazione straordinaria della durata di 12 mesi (ma retroattiva, quindi a decorrere dal 3 dicembre 2018) per 1.021 lavoratori di Piaggio Aerospace: è la richiesta fatta dai commissari dell’azienda – e approvato – durante una riunione al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il provvedimento si è reso necessario, spiega l’azienda in una nota, «allo scopo di accompagnare l’attività commissariale, garantendo però la salvaguardia dei livelli occupazionali».

L’accordo è stato raggiunto in un tavolo congiunto cui hanno preso parte, oltre ai rappresentanti del dicastero, anche l’Unione Industriali di Savona e le principali organizzazioni sindacali di categoria. In questo modo sarà prevista una cigs per 1.021 lavoratori delle tre sedi (Villanova D’Albenga, Genova e Roma), per una durata di 12 mesi a partire dal 3 dicembre scorso, data in cui l’azienda è stata ammessa alla procedura di amministrazione straordinaria.

La cigs interesserà i lavoratori fino al massimo delle zero ore, ma, si legge ancora nella nota emessa da Piaggio Aerospace, «compatibilmente con le esigenze tecnico-organizzative aziendali, nonché tenuto conto della fungibilità delle mansioni, si farà ricorso alla rotazione». Un ultimo aspetto dell’accordo siglato prevede che, con frequenza trimestrale o su richiesta delle parti, siano svolti – si legge ancora nella nota – «incontri di verifica circa l’andamento del programma di gestione degli esuberi».

Secondo Guglielmo Gambardella, responsabile nazionale Uilm del settore, è importante che il governo proceda con gli impegni assunti. Il sindacalista, secondo quanto riporta Adnkronos, ha dichiarato che è fondamentale «riavviare l’azienda in tutte le sue attività e per far riassorbire tutti i lavoratori dalla cigs al fine di non disperdere le professionalità in essa presenti. Chiederemo al governo di convocare le organizzazioni sindacali per avere un aggiornamento delle manifestazioni di interesse previste dal bando in scadenza quest’oggi, aperto dal Commissario Straordinario Vincenzo Nicastro. Ci auguriamo che siano pervenute serie manifestazioni finalizzate alla valorizzazione complessiva dell’azienda».

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from Inside

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER