direttore Filippo Astone

HPE
torino-notte

Enrico Pisino ad del competence center manufacturing 4.0 di Torino

Completata la squadra con la nomina del capo operativo (proveniente da Fca) l’ente passa a definire strategie e attività, rivolte in particolare alle Pmi della manifattura industriale. Tra le imprese partecipanti Eni, Fca, Stmicroelectronics, Thales Alenia Space, Tim, Michelin, Iren, Leonardo e Siemens

Enrico Pisino è stato nominato amministratore delegato del Cim 4.0, il Competence Industry Manufacturing 4.0. Si tratta del centro di competenza piemontese finanziato con 10.5 milioni di euro dal Ministero dello Sviluppo Economico sul Piano Industria 4.0, cui si aggiungeranno le risorse provenienti dalle 24 imprese partecipanti, con nomi di spicco della manifattura italiana come Eni, Fca, Stmicroelectronics, Thales Alenia Space, Tim, Michelin, Iren, Leonardo e Siemens.

 

Enrico Pisino

 

Pisino ha sviluppato importanti esperienze tecniche e manageriali nei ruoli di Direttore della Ricerca & Innovazione di Fiat Chrysler Automobiles per la Regione Emea e di Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale “Trasporti Italia 2020”. Il Centro di Competenza metterà a disposizione delle aziende “linee pilota” innovative per diverse tecnologie manifatturiere e costituirà un punto di riferimento in tutti gli ambiti ad esse collegati (come Big Data, Internet of Things, robotica, fotonica, cybersecurity, nuovi materiali, efficientamento energetico dei processi), inclusa l’organizzazione del lavoro e della produzione.

«Siamo finalmente pronti per dare l’avvio ai lavori – dichiara Paolo Fino (Politecnico di Torino), Presidente di Cim 4.0 – e la figura individuata come Amministratore Delegato saprà dare certamente la spinta necessaria per affrontare le sfide che dovremo sostenere. Le competenze specifiche di Enrico Pisino saranno utilissime per curare la interazione tra gli Atenei e le aziende».

Marcello Baricco (Università degli Studi di Torino), Vicepresidente di Cim 4.0 dichiara: «La compagine ha ora un amministratore delegato e possiamo pertanto iniziare a definire le strategie e le attività del Centro Cim 4.0, basato sull’esperienza delle grandi aziende, ma rivolto in particolar modo alle Pmi».

Dario Gallina (Presidente dell’Unione Industriale), membro indipendente del CdA di Cim 4.0, dichiara: «Il Competence Center grazie ad una squadra di altissimo livello e al nuovo amministratore delegato di grande esperienza, saprà certamente valorizzare il ruolo guida delle imprese nelle attività di innovazione e sviluppo della manifattura avanzata».

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from In breve

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER