direttore Filippo Astone

HPE

Leonardo: nuovi accordi per strumenti di nuova generazione per la lotta antisommergibile

Concluse due partnership separate: la prima con L3 Technologies per la tecnologia sonar a immersione, la seconda con Ultra per le boe radio-acustiche prodotte dalla società

Leonardo offrirà, insieme a L3 Technologies e Ultra Electronics Command & Sonar Systems (Ultra), un sensore acustico antisommergibile, basato sul suo nuovo processore leggero ULISSES (Ultra-Light SonicS Enhanced System). Nel dettaglio, Leonardo proporrà un sistema integrato che comprende ULISSES e il sonar ad immersione di L3 o le sonoboe di Ultra, oppure una combinazione che include entrambi i prodotti. Il sistema sarà testato per la prima volta alla fine di quest’anno e sarà disponibile nel 2020 per le prime consegne.

L’esperienza nella tecnologia per la lotta antisommergibile inizia con il sistema acustico OTS-90 per gli elicotteri NH90 italiani e olandesi, sulla base del quale Leonardo ha sviluppato il processore ULISSES, dotato di funzionalità più avanzate, dimensioni inferiori e di un peso pari a 6,5 kilogrammi. Integrato con le sonoboe di Ultra, e con il sonar a immersione di L3, il sistema acustico risulta fortemente competitivo e potrà essere offerto ad un’ampia gamma di clienti internazionali. La riduzione del peso, rispetto a prodotti tradizionali, consente di installare ULISSES anche a bordo di piattaforme a pilotaggio remoto di dimensioni contenute, come ad esempio l’elicottero SD-150 HERO di Leonardo.

Il nuovo sistema garantisce funzionalità multi-statiche: il processore acquisisce dati da molteplici sonoboe e, fondendo l’informazione, sviluppa uno scenario puntuale dell’ambiente subacqueo, inclusa la posizione precisa di sottomarini potenzialmente ostili. La funzionalità multi-statica, progettata e sviluppata da Ultra, è incorporata nel processore ULISSES. Ad oggi Ultra è l’unica azienda in grado di fornire sonoboe miniaturizzate per operazioni multi-statiche adattabili ad applicazioni unmanned e Leonardo sarà la prima società a offrire un sistema che le utilizzi. ULISSES può anche impiegare il sonar a immersione attivo a bassa frequenza di L3, che potenzia ulteriormente le prestazioni multi-statiche del sistema così da fornire il miglior scenario informativo possibile agli operatori.

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from In breve

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER