Advertisement

direttore Filippo Astone

Netatmo ora è tutta di Legrand, di cui BTicino è capofila in Italia

Con l’ acquisizione del leader francese nei prodotti per la smart home il gruppo rafforza la sua presenza nell’Internet of Things e compie un altro significativo passo avanti nello sviluppo del suo programma Eliot per soluzioni connesse

La smart home si sta sempre più rivelando un business vincente. Ci punta con decisione il Gruppo Legrand, che persevera nella sua strategia di crescita esterna, annunciando di aver sottoscritto un accordo per acquisire Netatmo, leader francese negli oggetti connessi per la casa. Legrand è un azionista di Netatmo dal 2015. Concepire prodotti intelligenti per una casa più sicura e più confortevole, è questa la missione di Netatmo dalla sua creazione nel 2011. Situata a Boulogne-Billancourt (area di Parigi), Netatmo ha circa 225 dipendenti e genera vendite un fatturato di circa 45 milioni di euro. Insieme a Legrand ha creato una gamma di prese e interruttori connessi chiamata Living Now with Netatmo di Bticino ( vedi Industria Italiana qui ).

La società ha lanciato molti prodotti e accessori sul mercato della smart home, venduti in tutto il mondo. Attraverso la sua partnership “with Netatmo” con aziende dell’industria edile, Netatmo realizza anche soluzioni smart che si integrano nella struttura della casa. Ha così sviluppato, in collaborazione con Legrand, molteplici soluzioni per la gestione della casa connessa, come Céliane with Netatmo e Living Now with Netatmo, entrambe ben accolte nei mercati di riferimento. L’acquisizione di Netatmo, il cui brand verrà integrato nel portfolio del Gruppo, permetterà a Legrand di rafforzare la propria presenza nel mercato della smart home e accelerare lo sviluppo di Eliot, il suo programma per soluzioni connesse: ecco i capisaldi principali

· Legrand arricchirà la propria offerta con nuove categorie di prodotti connessi per la casa, complementari ai propri e ad alto potenziale;

· Espanderà la propria gamma di prodotti connessi grazie agli 1,3 milioni di prodotti all’attivo di Netatmo;

· I 130 ingegneri di Netatmo metteranno a disposizione dei team R&S di Legrand le proprie competenze in materia di intelligenza artificiale, integrazione del software nei prodotti e user experience. Fred Potter, Fondatore e Presidente di Netatmo, diventerà Chief Technology Officer (CTO) del programma Eliot di Legrand e contribuirà all’ideazione di soluzioni connesse di Legrand e Netatmo.

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from In breve

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER