direttore Filippo Astone

L’expertise di Siemens per il controllo della centrale Sorgenia

in In breve/Inside

 Un contratto di 5 anni per la gestione e monitoraggio dell’ impianto di Termoli con l’ obbiettivo di aumentare l’efficienza della produzione di energia elettrica

La gestione e il monitoraggio della produzione di energia elettrica della centrale di Sorgenia situata nella zona industriale della Valle del Biferno, a Termoli in provincia di Campobasso avverrà tramite il sistema di controllo distribuito (DCS – Distributed Control System) Siemens SPPA T3000 Cue. Il DCS – che integra anche il sistema di controllo della turbina a vapore (STCS – Steam Turbine Control System) ed è progettato per eseguire tutti i compiti di automazione della centrale a ciclo combinato – consente a Sorgenia di usufruire di una solida conoscenza di tutti i dati rilevanti all’interno del processo di produzione dell’impianto, riducendo al minimo il sovraccarico di informazioni.

Centrale di Termoli, postazione di controllo

I dati vengono raccolti e trasmessi agli operatori con accesso autorizzato, in maniera sicura, allo scopo sia di ottimizzare la produzione di energia elettrica, sia di garantire la sicurezza e l’affidabilità lungo tutte le fasi del ciclo di vita della centrale, oltre che dell’infrastruttura e dei processi. «Abbiamo sostituito il precedente DCS optando per un sistema affidabile, semplice nell’utilizzo e nell’interfaccia uomo-macchina. Il maggior valore aggiunto di questo intervento è rappresentato dall’accresciuta flessibilità che consentirà di ottimizzare la gestione dell’impianto in funzione delle modalità di esercizio richieste dal mercato, massimizzando le prestazioni della centrale, senza pregiudicare affidabilità e sicurezza» ha affermato Alberto Bigi, Chief Innovation & Development di Sorgenia.

 

Particolare del quadro di controllo del sistema Siemens SPPA T3000 Cue.

La sostituzione del DCS è avvenuta in un periodo molto breve, durante una fermata già programmata da Sorgenia per attività di manutenzione sulla turbina a vapore, e non ha quindi causato tempi di fermo impianto imprevisti e non pianificati. Il sistema SPPA T3000 Cue è inoltre in grado di raccogliere, analizzare e gestire l’enorme quantità di dati generati dalla centrale, rendendoli disponibili e controllabili anche da remoto. Siemens si è inoltre aggiudicata un contratto, della durata di 5 anni, per le attività di service e di manutenzione del DCS, garantendo così a Sorgenia l’accesso al proprio portfolio di Digital Lifecycle Services che prevede la possibilità di effettuare analisi più approfondite e di dettaglio delle performance e dei risultati dell’impianto.

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from In breve

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER