Advertisement

direttore Filippo Astone

La Tav andrà avanti

Il cda di Telt ha autorizzato la pubblicazione dell’avis de marchés per i lavori del tunnel sul versante italiano

Il consiglio di amministrazione di Telt (Tunnel Euralpin Lyon Turin), società responsabile dei lavori di realizzazione e della gestione della futura infrastruttura della sezione transfrontaliera del collegamento ferroviario tra Torino e Lione, ha approvato l’autorizzazione all’avvio delle procedure di gara per l’affidamento dei lavori del tunnel di base della Torino-Lione, lato Italia, per un importo stimato complessivo di circa 1 miliardo di euro. Dunque proseguono anche nel nostro Paese i lavori per la realizzazione della Tav, che già erano ripresi pochi mesi fa sul versante francese: un indizio che la linea ferroviaria si farà, nonostante le perplessità dei pentastellati?

Durante il consiglio, a cui hanno partecipato il capo della Dg Move, Jean-Louis Colson, e il neoeletto presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, la coordinatrice europea del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova, ha ribadito l’impegno europeo per il completamento del tunnel di base della Torino Lione e delle vie di accesso nazionali; inoltre l’Ue porterà al 50% i suoi finanziamenti per i progetti transfrontalieri Ten-T, e ci sarà la possibilità di usufruire di un 5% in più, in quanto il progetto della nuova linea è gestito da un promotore pubblico binazionale.

Anche il presidente Cirio si è mostrato favorevole al progetto, confermando il sostegno del Piemonte per il completamento dei lavori secondo il progetto complessivo già approvato. L’avis de marchés, cioè l’avviso di interesse dedicato alle aziende che vogliono partecipare al bando, è stato diviso in due sezioni – una per i lavori di costruzione e una per la valorizzazione dei materiali di scavo – e sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Europea con l’esplicitazione della facoltà di interrompere senza obblighi e oneri la procedura di gara in ogni sua fase, come previsto dal Codice degli Appalti Pubblici francese.

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from Inside

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER