direttore Filippo Astone

STAIN

La blockchain di Ibm si fa strada tra le aziende europee

di Nicola Penna ♦ Tra i nuovi utilizzatori della tecnologia innovativa Telefonica, Banca Centrale dell’Azerbaigian e altre organizzazioni. Cinquecento i progetti in corso, in diversi settori produttivi, dalle telecomunicazioni alla finanza al retail, in un mercato continentale in rapido sviluppo

Secondo le stime di IDC gli investimenti in tecnologie blockchain in Europa stanno crescendo più che in qualunque altro luogo, e Ibm ha annunciato nuovi accordi con diverse aziende europee per proseguire il processo di innovazione con la blockchain, guidando i progetti dalla fase concettuale a quella di implementazione. Costituita da un libro mastro distribuito, la blockchain consente di definire un registro condiviso e immutabile di tutte le transazioni effettuate all’interno di una rete, permettendo alle parti coinvolte di accedere a set di dati affidabili in tempo reale. Applicando questa tecnologia ai diversi processi aziendali, è possibile introdurre un nuovo metodo di gestione di ordini e di consensi all’interno dei flussi di informazioni, consentendo in tal modo a molteplici partner di collaborare e utilizzare una singola visuale condivisa di una transazione, senza compromettere la qualità dei dettagli, la privacy o la riservatezza.

 

block-chain-2850276_1280

Il tratto caratteristico delle aziende che utilizzano la tecnologia blockchain di Ibm consiste nella capacità di unire vasti gruppi di partecipanti alla rete che adottano un approccio basato su una piattaforma collaborativa capitalizzando l’opportunità di poter conseguire una maggiore affidabilità e trasparenza. Questa tecnologia può essere utilizzata in differenti settori industriali  ad esempio per effettuare la riconciliazione dei costi delle chiamate telefoniche internazionali effettuate in roaming mediante telefoni cellulari, per garantire l’identità digitale dei cittadini e la conformità alle nuove direttive bancarie europee in materia di comunicazioni con i clienti: con oltre 500 progetti blockchain attualmente in corso, Ibm, sotto la guida del Ceo Ginny Rometti,  è fortemente impegnata in tutti i settori. Ecco alcuni dei clienti europei che stanno continuando a lavorare con Ibm per ampliare le innovazioni offerte dalla tecnologia blockchain nei rispettivi settori di appartenenza:

Telefónica

La collaborazione riguardalo sviluppo di un prototipo basato sulla tecnologia Ibm Blockchain, per risolvere una delle principali sfide per gli operatori telefonici, ossia il problema della gestione del traffico delle chiamate mobili internazionali. Il progetto risolve in tempo reale i problemi correlati alla veridicità e alla tracciabilità delle informazioni generate da reti di operatori differenti quando si effettuano chiamate internazionali. Ciò è reso possibile grazie all’uso di una piattaforma decentralizzata accessibile a tutti gli operatori coinvolti nel processo. Di conseguenza, i comportamenti fraudolenti e le discrepanze tra le informazioni raccolte da ciascun operatore vengono notevolmente ridotte.

Banca Centrale della Repubblica dell’Azerbaigian

Qui Ibm sta sviluppando un sistema di identificazione digitale basato sulla piattaforma Hyperledger Fabric, che consente a utenti singoli e entità legali di verificare l’affidabilità dei documenti a essi correlati, nei casi in cui tali soggetti o entità legali si rivolgono a banche, enti di erogazione di credito e altre organizzazioni. Questo nuovo sistema semplificherà e automatizzerà il processo di convalida “Know Your Customer”, e sarà utilizzato sia da clienti che da enti di credito operanti al servizio dei cittadini azerbaigiani.

S-Group

La cooperativa retail finlandese S-Group sta testando la sua soluzione Pike-perch radar, basata sulla tecnologia Ibm Blockchain, come parte integrante di una strategia del gruppo finalizzata a migliorare l’esperienza dei clienti. I clienti in Finlandia possono tracciare un filetto di luccio o di pesce persico fino a identificarne la zona di pesca originaria, utilizzando il codice QR riportato sulle confezioni di pesce “Kotimaista-kuhafile”, oppure effettuando l’accesso su un sito web di tracciamento dedicato.

Pko Bank Polski

L’istituto finanziario ha implementato una soluzione assieme a KIR  (Krajowa Izba Rozliczeniowa S.A. – sistema di pagamento automatico polacco), e in collaborazione con Ibm e Accenture. La soluzione ha lo scopo di aiutare le banche a garantire la conformità dei processi con la Direttiva europea sui servizi di pagamento (PSD), in materia di comunicazioni con i clienti. Ora, i documenti e le comunicazioni dei clienti inviate in forma digitale a oltre 5 milioni di utenti della banca, saranno archiviati in un repository ad alta sicurezza basato sulla tecnologia blockchain. Il Central Securities Depository of Poland (Krajowy Depozyt Papierow Wartosciowych, KDPW) ha implementato la sua soluzione di eVoting nel settore della produzione, al fine di promuovere una maggiore partecipazione degli azionisti nei processi delle assemblee generali; ma anche per garantire la trasparenza per i regolatori sulle cronologie dei programmi delle assemblee generali degli azionisti e sui risultati delle votazioni.

Comgo.io

Questa startup di sviluppo software, in collaborazione con Ibm, sta digitalizzando l’intero processo di gestione delle donazioni e delle spese per l’ONG, utilizzando Hyperledger Fabric, un progetto della Linux Foundation. I donatori della ONG possono verificare in tempo reale quanto denaro è stato speso e le attività supportate dall’organizzazione. Per esempio, quando gli operatori dell’organizzazione di beneficenza in India acquistano prodotti per i bambini di strada a cui forniscono assistenza, il pagamento viene tracciato su un telefono cellulare e memorizzato sul sistema blockchain, consentendo alle persone autorizzate di verificare le transazioni e spingere le ONG ad assicurarsi che i bambini abbiano realmente ricevuto i prodotti a loro destinati. L’applicazione migliora il livello di trasparenza, consentendo di creare rapporti più profondi tra donatori e organizzazioni di beneficenza, nonché aiutando i donatori a capire meglio il lavoro delle ONG.

 

Ginny Rometti, CEO IBM
Ginny Rometti, Ceo IBM

I clienti Ibm Blockchain europei già consolidati

Includono Valenciaport, che si è unita a TradeLens il 5 novembre; Carrefour, che si è unita all’Ibm Food Trust l’8 ottobre ; we.trade, che il 2 ottobre ha unito le proprie forze con quello che in precedenza era il consorzio bancario Batavia, abbreviando i tempi di sviluppo della piattaforma di finanziamento commerciale basata su blockchain ed espandendo la sua rete in 14 paesi europei. Più recentemente, il 31 ottobre, è stato anche siglato un memorandum d’intesa con eTradeConnect in Asia, finalizzato all’interconnessione delle due piattaforme per transazioni commerciali, espandendo così la rete a 26 banche.  Le piattaforme we.trade e Batavia operano con soluzioni basate su Ibm Blockchain Platform.

La ragione di questo largo assortimento di utilizzo di questa tecnologia, secondo Ibm dipende dalla semplicità di utilizzo della Ibm Blockchain Platform e dalla natura aperta del framework Hyperledger Fabric della Linux Foundation. Un altro fattore fondamentale risiede nella disponibilità di servizi e risorse per gli sviluppatori che operano sul campo in Europa,  ossia: Ibm Client Centre e i Blockchain Garages a Londra e Böblingen; Ibm Client Innovation Centre a Parigi, Nizza e Gronningen; l’Industry Solution Centre a Montpellier; Ibm Food Trust, operativo a Francoforte; i centri di ricerca Ibm Research a Zurigo e Dublino, specializzati nei settori della crittografia e dell’innovazione nel settore IA e in quello dell’imaging ottico, per rilevare anomalie e supportare la manutenzione preventiva in ambienti industriali.

 

IBM's Global Center for Watson IoT in Munich, Germanyjpg
il Watson IoT Center di Monaco

 

Inoltre, presso il Watson IoT Center di Monaco, le aziende vengono coinvolte in progetti finalizzati a esplorare la convergenza tra IoT e blockchain e i metodi attraverso i quali i clienti possono automatizzare i processi aziendali, acquisire un vantaggio competitivo e creare nuovi modelli aziendali, integrando dati degli endpoint e dei sensori nelle reti blockchain, al fine di generare contratti e transazioni intelligenti. Tutte le aziende possono inoltre beneficiare della disponibilità di Ibm Blockchain Starter Plan su Ibm Cloud, con piani tariffari a partire da 500 Euro al mese. Tutto ciò sta aiutando sviluppatori, startup e aziende a realizzare prototipi di soluzioni basate sulla tecnologia blockchain in maniera rapida e accessibile, con un’esperienza di sviluppo blockchain end-to-end, suite di strumenti e moduli di formazione e provisioning di rete accessibile con un solo clic. Ibm Blockchain Platform ha ottenuto il riconoscimento di “Best Blockchain Platform”, assegnato da Juniper Research nell’ambito dell’evento Future Digital Awards.

I

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from Innovazione

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER