direttore Filippo Astone

Bayer

Intelligenza artificiale: perché anche l’hardware è importantissimo

di Filippo Astone ♦ VIDEOINTERVISTA ♦ Stefano Venturi, ceo di Hpe Italia, spiega perché, nel mondo liquido dei Big Data, non conta solo il software ma anche, altrettanto, il computing. E collega a tutto ciò la rivoluzione del memory driven computing e la tendenza all’it ibrido: dati in parte sul cloud e in parte residenti presso i server delle aziende.

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from Analisi

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER