Advertisement

direttore Filippo Astone

Il telaio digitale per la guida autonoma convince Streparava

Il gruppo investirà in in e-Shock, impresa del gruppo e-Novia, 6 milioni di euro. Il «digital chassis» sarà destinato ai veicoli leggeri autonomi che opereranno in ambito urbano, privato e industriale. Nominato intanto il nuovo Consiglio di Amministrazione della Pmi innovativa

Un digital chassis, ovvero un «telaio digitale», che integra le funzionalità legate alla guida autonoma, connettività e digitalizzazione. Un prodotto destinato ai veicoli leggeri che opereranno in contesti urbani, privati e industriali. È questo il progetto che ha convinto Streparava Holding S.p.A., azienda italiana leader nella progettazione e produzione di sospensioni, componenti powertrain e chassis, ad investire in e-Shock, società che nel corso degli ultimi anni ha potuto contare su una stretta e continuativa collaborazione con il Politecnico di Milano e l’Università di Bergamo.

 

Il digital chassis

E-Shock è una Pmi innovativa sostenuta e sviluppata a livello internazionale da e-Novia, «la Fabbrica di imprese», fino a diventare oggi una delle aziende più dinamiche e innovative nell’applicazione dell’intelligenza artificiale alla dinamica dei veicoli. L’operazione di investimento di Streparava, già azionista di e-Novia, inietta subito nel capitale della società due milioni di euro che diventeranno sei entro i prossimi due anni al raggiungimento di milestone concordate tra i partner. L’investimento consentirà all’azienda di dar corpo a un progetto presentato a Las Vegas nel corso di CES 2019. In tale occasione e-Shock ha lanciato il progetto digital chassis che consentirà ai nuovi player della mobilità di adottare la soluzione integrata di controllo veicolare e guida autonoma, con elevata flessibilità, forte riduzione degli investimenti e del time-to-market.

 

Vincenzo Russi, Ceo di e-Novia

 

«Si tratta di un’operazione di grande importanza, non solo per e-Shock ed e-Novia, che nella combinazione di ingegneria, digitalizzazione e automazione veicolare esprime una delle sue capacità distintive, ma anche per l’evoluzione del tessuto industriale italiano che investe in tecnologie di frontiera come la guida autonoma – commenta Vincenzo Russi, Ceo di e-Novia -. e-Shock è ora pronta a compiere un importante salto in avanti grazie alla scelta strategica compiuta proprio da uno dei soci di e-Novia: con questo investimento Streparava scommette con noi su un progetto che coniuga visione e concretezza del mercato. Questa operazione, come altre in e-Novia, sono la dimostrazione dell’approccio allo sviluppo dell’impresa innovativa che non guarda solo agli aspetti finanziari, ma vede nel continuo investimento tecnico, scientifico ed industriale uno dei percorsi più attraenti per l’ecosistema italiano».

«I macro-trend che stanno attraversando il mondo automotive (elettrificazione, guida autonoma, auto connessa, gestione dei dati) avranno un altissimo impatto sia a livello di prodotto finito che di filiera, cambiando radicalmente le necessità degli utilizzatori e quindi quelle degli OEM (original equipment manufacturer). Con questo importante investimento Streparava vuole rispondere alle future sfide del mondo automotive facendo leva sulla conoscenza tecnologica di e-Novia ed e-Shock e sulla sua sessantennale esperienza nel settore, diventando fornitore di soluzioni innovative chiave per la mobilità del futuro» commenta Paolo Streparava, Ceo del Gruppo Streparava.

 

Diego Delvecchio

e-Shock: il nuovo Consiglio di Amministrazione

e-Shock è un’impresa specializzata nella produzione di soluzioni elettroniche per il controllo della dinamica dei veicoli ed è leader mondiale nella fornitura di Intelligenza Artificiale embedded applicata al controllo di sospensioni semi-attive, della trazione e della frenata: queste tecnologie sono attualmente impiegate da alcuni tra i maggiori costruttori europei, giapponesi e americani nei mercati dei motocicli e dei veicoli ricreativi. Ad oggi i prodotti di e-Shock equipaggiano più di 30.000 veicoli all’anno. Il nuovo Consiglio di Amministrazione della società, nominato il 19 marzo, è composto da Diego Delvecchio, Vincenzo Russi (Presidente e Amministratore Delegato), Cristiano Spelta, Paolo Streparava, Roberto Zerbini.

 

Il Gruppo Streparava

Il Gruppo Streparava è tra i leader del settore automotive e player di riferimento delle più importanti case produttrici per la fornitura di componenti e di sistemi per il powertrain e lo chassis. In oltre sessant’anni di attività, Streparava ha saputo cogliere le sfide del mercato internazionale e le trasformazioni indotte dal processo di globalizzazione. Il costante investimento nello sviluppo delle risorse umane e nelle più recenti tecnologie, ha portato il Gruppo Streparava ad integrarsi in un’unica grande struttura in grado di operare con efficacia per l’intero ciclo di vita del prodotto: dalla progettazione alla produzione, passando attraverso prototipazione e testing, fino alla produzione di serie. Il Gruppo, che occupa circa 1.000 collaboratori ha un fatturato di oltre 200 milioni di euro, opera attraverso 6 stabilimenti produttivi in Italia (3), Spagna (1), Brasile (1) ed India (1).

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Latest from In breve

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0.
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER