Comecer Group ai canadesi di Ats

 ATS, colosso  dell’automazione industriale, ha rilevato il 100% dell’ azienda romagnola creata negli anni Settanta e tuttora guidata dalla famiglia Zanelli. Esce il Fondo Principia III

Comecer Group,   (Costruzioni Meccaniche Certificate), azienda di Castel Bolognese (Ravenna) attiva nella progettazione e manifattura di apparecchiature e sistemi di isolamento destinati all’industria farmaceutica e alla medicina nucleare, commercializzata in oltre 100 paesi nel mondo entra nel perimetro di ATSAutomation Tooling Systems  società quotata alla Borsa di Toronto con una capitalizzazione di 1,5 miliardi di dollari canadesi, fornitore  di soluzioni nell’automazione industriale per aziende manifatturiere di tutti i settori produttivi.

A seguito del perfezionamento dell’operazione, prevista nei primi mesi del 2019, Comecer continuerà la sua crescita guidata da Alessia Zanelli, amministratore delegato e dal suo management team. L’integrazione di Comecer con ATS permetterà l’implementazione del business model di ATS (ABM) con conseguenti miglioramenti nella gestione dei progetti, nelle operazioni, nella gestione della supply chain e in quella del ciclo di vita del prodotto. Verrà rafforzato  il ramo di business dedicato alla medicina rigenerativa, settore nel quale Comecer si pone in Italia quale punto di riferimento industriale. Con questo accordo, si conclude la partnership di Comecer con il fondo Principia III che aveva inizialmente investito in Comecer nel 2015 acquisendo il 45% della società ed ha supportato il gruppo nello sviluppo internazionale e nella ricerca e selezione del partner industriale che potesse consolidare la presenza sui mercati esteri di Comecer.

Il Gruppo Comecer

Sviluppa e produce sistemi e attrezzature per il contenimento e la gestione in ambienti asettici e schermati dedicati alla produzione di farmaci e radiofarmaci, ma anche conservazione e trattamento di cellule staminali. Attivo nella fornitura di tecnologie nel settore Farmaceutico, della Medicina Nucleare, ed è specializzata in sistemi isolanti per la medicina rigenerativa e l’ingegneria tissutale. La tecnologia di Comecer viene utilizzata negli ospedali, università, istituti di ricerca, società farmaceutiche e grandi gruppi industriali di tutto il mondo. Con un valore di produzione di circa 67 milioni di euro (dicembre 2017), realizza circa il 55% delle vendite sul mercato delle apparecchiature radiofarmaceutiche, dove i sistemi di shielding specializzati dell’azienda vengono utilizzati dai clienti per la produzione, la gestione e la distribuzione di radiofarmaci per la diagnosi e il trattamento terapeutico di numerose patologie, tra cui varie forme di tumori e disturbi cardiovascolari. Il saldo delle vendite deriva dal processo asettico e dal confezionamento di prodotti farmaceutici specializzati, oltre che dalla produzione di apparecchiature isolanti e incubatrici utilizzate nella produzione di medicinali per terapie avanzate (ATMP – advanced therapy medicinal production) e terapie cellulari rigenerative che utilizzano cellule di pazienti per far crescere nuovi tessuti. Comecer è stata fondata nel 1975 dalla famiglia Zanelli e oggi ha 320 dipendenti qualificati la maggior parte dei quali tecnici specializzati e ricercatori negli stabilimenti di Ccastl Bolognese, inoltre ha un centro tecnico e di assemblaggio a Joure, in Olanda, e uffici commerciali e di assistenza situati in Nord America, Europa e Asia.

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.