Secure-K Personal Edition: da remoto come in ufficio

in In breve/Inside

 Una chiave USB che per trasforma qualsiasi PC nella propria postazione di lavoro completa, inclusi i servizi email , instant audio e video.

Affrontare un’emergenza lavorativa da remoto è diventata al giorno d’oggi una situazione comune per molti professionisti, in particolare per chi è frequentemente fuori sede. E’ difficile avere sempre la certezza di potere, con qualsiasi computer e sempre con la massima protezione dei dati accedere, per esempio alla propria postazione di lavoro in ufficio.  Per la soluzione di questo problema si candida un prodotto particolare: Secure-K Personal Edition : ha le dimensioni di una chiavetta USB ma, una volta inserita nel PC, riproduce il proprio desktop senza lasciare traccia e permette di navigare e comunicare in modo cifrato. Il funzionamento, così come descritto dall’ azienda produttrice è semplice: basta inserire la chiavetta nella porta USB di un qualsiasi personal computer e digitare il codice PIN (da 7 a 15 cifre) per sbloccare il dispositivo ed effettuare il boot per avviare il sistema operativo Secure-K OS.

Secondo i produttori si può fare da qualsiasi Personal Computer esistente, anche non aggiornato o non rispondente agli ultimi standard in fatto di sicurezza, perché verrà utilizzato da Secure-K OS come semplice hardware di avvio, evitando qualsiasi interazione con il disco fisso e i software installati nel PC. Nessuna interazione è possibile fra l’ambiente aziendale creato da Secure-K OS e l’ambiente presente nel computer: i due mondi sono reciprocamente isolati e Secure-K OS non lascia traccia di utilizzo nel PC.

Caratteristiche tecniche

Secure-K OS è in grado di interagire con tutti i principali sistemi di Streaming Applicativo, di collegarsi alla VPN aziendale in modo semplice e veloce, indipendentemente dal PC che viene utilizzato. L’ambiente aziendale creato da Secure-K OS e l’ambiente presente nel computer sono reciprocamente isolati e Secure-K OS non lascia traccia di utilizzo nel PC (Zero Footprint) e permette di effettuare la disconnessione immediata a caldo del dispositivo (Hot Unplug).

Protezione dei dati

La chiavetta offre, inoltre, una serie di strumenti per la comunicazione cifrata che consentono di proteggere le informazioni riservate mentre vengono inviate e gestite da un qualsiasi computer. Dal desktop è possibile accedere alla Secure Zone, una suite di software che includono un client e-mail che permette di inviare e ricevere email cifrate con la propria mailbox di uso quotidiano; chat audio e video cifrate per poter partecipare a meeting riservati anche da remoto; un browser per la navigazione internet completamente anonima.

Sicurezza e affidabilità anche in caso di furto

A questa suite si aggiunge una soluzione cloud DigitalArx per effettuare in modo cifrato il sync & share e il back-up e ripristino dei dati che funziona su PC, tablet e smartphone, personali e aziendali e si integra con i più diffusi sistemi operativi come iOS, Android, Windows, Linux e OSX. Secondo i produttori il sistema operativo Secure-K OS garantisce sicurezza contro backdoor o falle volontarie poiché è basato su una distribuzione Linux. In caso di furto o smarrimento le policy di sicurezza aziendale sono adeguatamente rispettate perché Secure-K Personal Edition dispone di:

codice PIN (da 7 a 15 cifre) per sbloccare il dispositivo ed effettuare il boot;
due livelli di sicurezza di tipo militare con una cifratura AES 256 bit per l’hardware e AES 512 bit per il software, non disattivabili dall’utente;
tecnologia anti tamper per impedire il reverse engineering;
cancellazione dei dati contenuti dopo 10 tentativi errati di sblocco tramite pin code.

 

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*