direttore Filippo Astone

L’open innovation di HPE si fa Italia

in Innovazione/Inside

10 milioni di investimento. 15 centri di innovazione. Nove regioni italiane: sono i numeri di HPE Innovation Lab, il progetto che coinvolge i partner di canale  della società ♦ di Laura Aldorisio

HPE Innovation Lab è un progetto pilota, tutto  italiano, che si appoggia a risorse corporate. L ‘azienda dal timbro altamente tecnologico, che ha scelto di crescere con il metodo dell’open innovation, si è lanciata in una nuova sfida. L’obbiettivo di Hpe di generare 19 punti di innovazione, con 15 partner e quattro distributori, è dettato dalla volontà di portare la digital transformation sul territorio nazionale. Un investimento importante che ha avuto avvio un anno fa. Il programma,  annunciato ad aprile, oggi si trasforma in date, indirizzi, persone e competenze.

HPE Innovation Lab: vicini al cliente

Di cosa si tratta e come funziona? Hpe Innovation Lab è un’estensione di vari programmi dem. La fase iniziale vede il coinvolgimento di aziende di diversa natura digitale e specializzazione tecnologica.  Ciascuna di esse  è  in grado di offrire soluzioni customizzate per il cliente.  Bolzano, Roma, Milano, Bari, Prato  già vedono  la presenza dei lab, inaugurati all’ inizio di quest’anno. La capillarità dell’iniziativa risponde all’esigenza di prossimità al territorio, di vicinanza agli imprenditori e alla necessità di aggregare  competenze.

Paolo Delgrosso_HPE Channel_Service Provider_SMB Sales Director
Paolo Delgrosso, HPE Channel, Service Provider, SMB Sales Director
Le aree tecnologiche principali

Paolo Delgrosso – HPE Channel, Service Provider, SMB Sales Director – indica le aree tecnologiche principali: «Data center, cloud ibrido, mobilità, geolocalizzazione e industria 4.0. Molta attenzione è dedicata allo storage ma i software iniziano ad occupare sempre più importanza. La cultura imprenditoriale risulta aperta alla proposta, che non è invasiva, vale a dire non stravolge le attività dell’azienda ma, anzi, la favorisce». Dunque, servizi HPE combinati con l’ecosistema dei partner e dei clienti. I laboratori innovativi sono riconoscibili come veri e propri percorsi dedicati: qui le imprese possono trovare la soluzione più adatta alle loro esigenze specifiche.

Dopo essersi distinti dalla divisione pc dell’Hpe, l’area si è concentrata sulla tecnologia e, in particolare, sviluppando soluzioni ibride del cloud, la mobility, la componentistica IoT per le aziende. Questa declinazione permette di interpretare le novità tecnologiche e di investire in sistemi ibridi. Paradigmi nuovi e personalizzati implicano soluzioni di cui ancora non si conosce la ricetta ma per la quale si lavora. Delgrosso racconta di aver conosciuto eccellenze tecnologiche la cui consulenza permette di rivisitare i processi aziendali, nella direzione della fabbrica intelligente, con soluzioni su misura. «L’IT si deve adattare alle esigenze industriali e non il contrario. Non ci accontentiamo dello standard, in linea con la nostra creatività italiana. Siamo il popolo di Leonardo: inventori. ».

hpe3a

Chi sono i partners di HPE Innovation Lab

I partner che Hpe ha individuato sono certificati per la loro qualità e capacità di innovare. «Da un anno abbiamo richiesto loro un impegno di formazione sulle nostre tecnologie. Ognuno ha una specializzazione differente, un tassello che accanto ad un altro tassello forma la galassia di cui abbiamo bisogno, per un supporto reale alle aziende italiane. Abbiamo riconosciuto loro un bollino di qualità e siamo certi che ogni esigenza troverà una traduzione digitale personalizzata».

I nomi delle quindici eccellenze coinvolte sono Acs, Cdm Tecnoconsulting, Converge, Elmec, Harpa Italia, Ifi, Infonet Solutions, Information Consulting, NPO Sistemi, Project.it, R1, SimNT, Sistemi HS, TT Tecnosistemi e VAR Group, mentre i quattro distributori sono Computer Gross, Ingram Micro, Tech Data e V-Valley. I partner sono Hpe certified. Due sono già gold partner, due silver e il restante platinum.

«Puntiamo a che anche   altri partner siano spinti a crescere con noi. Nelle fasi successive crediamo di poter incrementare il numero dei partner coinvolti nel nuovo progetto di Hpe per  presidiare il territorio e vicini ai clienti. A questo incremento concorreranno  più fattori che conosceremo nel corso dell’anno».

hpe2a

 È il momento di far conoscere questa opportunità.

«Abbiamo fatto un pilot nei mesi scorsi per verificare la soddisfazione dei clienti: i risultati sono stati eccellenti». Delgrosso riporta come, durante un pilot, uno dei partner, specializzato in system integrator, avesse condiviso un software di monitoraggio molto interessante per gestire numerosi apparati sul territorio. «Nel giro di due mesi il loro applicativo verticale era stato inserito, personalizzato, nella piattaforma Hpe. Durante l’evento di Londra Discover, il nome di questa azienda era stato segnalato nel panel delle eccellenze. Si tratta, dunque, di realtà che dalla tecnologia Hpe ricavano elementi che possano valorizzare ancor più il prodotto e la soluzione digitale».

WhatsApp Image 2017-02-02 at 20.30.35
Alla presentazione di HPE Innovation Lab, Stefano Venturi, AD HPE Italia

 Come si realizza la collaborazione tra imprese e Innovation Lab

E le imprese se ne rendono conto. In uno dei lab a cui Delgrosso ha fatto visita dall’inaugurazione del progetto, erano già presenti quindici clienti per la presentazione di macchine iperconvergenti che rispondono al bisogno di mobilità e flessibilità. L’incontro tra il lab HPE e il cliente nasce con la richiesta di una sessione singola o multipla da parte dell’azienda che  presenta la sua esigenza particolare, dalla geolocalizzazione agli accessi.  C’è anche la possibilità di  conoscere una tecnologia particolare, si richiedendo una sessione verticalizzata con un tema e trovare il giusto interlocutore. Hpe genera con questa iniziativa un circolo virtuoso in forza della tecnologia e del supporto specializzato corredato di test lab sul territorio e progetti customizzati.In questo modo si instaura un modello collaborativo tra l’inside sales, l’account manager e il partner.

WhatsApp Image 2017-02-02 at 20.31.22
Alla presentazione di HPE Innovation Lab, Paolo Delgrosso, HPE Channel, Service Provider, SMB Sales Director

Hpe ha, infatti, messo a disposizione dei partner un congegnato supporto di attività di marketing on e off line. I servizi ospitati dai partner hanno una cassa di risonanza nei servizi corporate. Allo stesso tempo il cliente può informarsi tramite un portale preparato ad hoc. Ma HPE ha in cantiere altro: un roadshow in tutto il Paese destinato ad accrescere la cultura nell’open innovation .

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Innovazione

Go to Top
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Rimani aggiornato su notizie, eventi, analisi e approfondimenti
dal primo sito italiano dedicato a economia reale,
industria manifatturiera e Industry 4.0
Le tue informazioni non saranno condivise con nessuno soggetto terzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER