ABB-NUB3D_FlexInspect

ABB rafforza l’offerta digitale

in In breve/Inside

La multinazionale acquisisce la start-up NUB3D, società spagnola attiva nelle soluzioni 3D di ispezione e controllo di qualità digitale.

Con questa acquisizione il gruppo di Zurigo intende ampliare il portafoglio nelle soluzioni ABB Ability™ nell’ambito dell’ Internet of Thing industriale. ABB Ability si basa su una piattaforma cloud intelligente che utilizza dispositivi interconnessi per generare informazioni digitali fruibili per una vasta gamma di clienti. NUB3D è una società privata con sede a Barcellona. Fornisce tecnologie basate su sensori di scansione a luce bianca in 3D che utilizzano scansioni digitali per ottimizzare l’ispezione e la garanzia di qualità nella produzione. I sensori sono in grado di rilevare difetti sui prodotti con un elevato livello di precisione.

L’obbiettivo dell’ operazione è arrivare alla creazione di sistemi chiavi in mano automatizzati di ispezione e di controllo della qualità per produttori del settore automobilistico, del settore aerospaziale e di altri settori nel campo dei metalli e delle materie plastiche. NUB3D entrerà a far parte del business Robotics della divisione ABB Robotics and Motion e del nuovo centro globale di applicazione della metrologia 3D in ABB.

Sami Atiya, presidente della divisione Robotics and Motion di ABB

 «Con questa acquisizione ci stiamo avvicinando sempre più alla fabbrica del futuro. ha dichiarato Sami Atiya, presidente della divisione Robotics and Motion di ABB – Poiché i processi di automazione diventano sempre più avanzati e i cicli produttivi si accorciano sempre di più, la possibilità di automatizzare in modo efficiente i controlli di qualità diventa un vantaggio competitivo decisivo ».

La tecnologia dei sensori in 3D di NUB3D registra e compara rapidamente dati geometrici molto dettagliati e dati di superficie con modelli CAD digitali, da un lato  rendendo possibile l’automazione del controllo dei componenti prodotti e delle loro singole parti, dall’altro consentendo alle fabbriche di ridurre i tempi del ciclo di produzione; aumenta la qualità e si riduce il rischio di errori di controllo sotto il profilo qualitativo.

Condividi questo articolo sui Social Network

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*